Recupero ambientale

AMBIENTI COSTIERI
piante : 11
pagina: 1 | 2

A020 - Acacia karoo .Hayne - Acacia Horrida

Orrida di nome e di fatto, le sue spine di circa 5-10 centimetri , tengono lontani i leoni, leopardi e jene nelle zone di origine, da noi chi terranno lontani?

A030 - Acacia retinodes, Schlecht - Acacia

Nelle nostre colline è stata usata a proposito e a sproposito, invadente , è frenata dalle basse temperature. E’ la più adattabile delle acacie e sopporta bene anche i terreni calcarei, la si ritrova un po’ dovunque in Sardegna, dove è ormai da considerarsi una infestante.

A040 - Acacia saligna Lindley - Acacia Salina

Robustissima pianta pioniera, è stata utilizzata in Sardegna negli anni ‘60 per fermare i movimenti dei grandi sistemi dunali insieme a Pinus Halepensis, Juniperus Phoenicea e Macrocarpa ed ha svolto egregiamente il suo compito. La troviamo ora su tutte le spiagge e zone costiere al seguito degli insediamenti turistici. La si sta ripensando per produzione di biomasse.

A050 - Acer monspessulanum L. - Acero tricocco- Acero Minore

Compare improvvisamente in autunno quando nel bosco macchia del giallo delle foglie caduche il verde compatto dei lecci. Sempre in pochi esemplari, al bordo di radure.

A071 - Agrpyrum pungens (Pers) Tutin - agropiro delle sabbie-gramignone

occupa una posizione più retrodunale dello Junceum

A240 - Allium roseum - Aglio rosa

Ai bordi delle strade fiorisce a lungo in primavera.

A100 - Ammophila littoralis, Beauv. - (Sparto pungente )

I suoi densi cespi sono i primi a frenare lo spostamento delle sabbie sotto l'azione dei venti e la sua capacità di sopportare l'insabbiamento è caratteristica. Specie pioniera per eccellenza è un punto di forza nel consolidamento delle prime dune costiere.

A120 - Anthemis maritima L. - Camomilla marina

Sulle sabbie delle spiagge, i bassi, densi cuscini spiccano per il colore verde intenso, e la fioritura decisamente estiva li caratterizza.

A130 - Arbutus unedo L. - Corbezzolo

Da cespuglio medio alto a piccolo albero, molto versatile per tutti i terreni poco calcarei, dal mare alla montagna, foglie lanceolate simili a quelle dell'alloro, cortecccia rossastra squamosa, bellissimo l'accoppiamento con L'Erica arborea a formare un unico cespuglio con due piani che presentano differenti tempi di fioritura. Fiori bianchi a grappolo a fine inverno, coesistenti con i frutti eduli. E’ una delle mediterranee che si ritrova naturalmente più a Nord, ne è nota la presenza in Irlanda

A280 - Arenaria balearica - Arenaria della costa

scheda listino
pagina: 1 | 2