Flora mediterranea

Queste piante sono presenti in tutto il bacino del Mediterraneo, per nostra comodità vi annoveriamo tutte le specie comunemente coltivate e spontanee ora presenti, perciò nelle schede descrittive specifichiamo la reale origine di crescita spontanea.
piante endemiche della Sardegna: 19
pagina: 1 | 2

A020 - Acacia karoo .Hayne - Acacia Horrida

Orrida di nome e di fatto, le sue spine di circa 5-10 centimetri , tengono lontani i leoni, leopardi e jene nelle zone di origine, da noi chi terranno lontani?

A030 - Acacia retinodes, Schlecht - Acacia

Nelle nostre colline è stata usata a proposito e a sproposito, invadente , è frenata dalle basse temperature. E’ la più adattabile delle acacie e sopporta bene anche i terreni calcarei, la si ritrova un po’ dovunque in Sardegna, dove è ormai da considerarsi una infestante.

A050 - Acer monspessulanum L. - Acero tricocco- Acero Minore

Compare improvvisamente in autunno quando nel bosco macchia del giallo delle foglie caduche il verde compatto dei lecci. Sempre in pochi esemplari, al bordo di radure.

A060 - Agave americana L. - Agave

Ricordo di passati coloniali, i pali dei suoi scapi fiorali raggiungono altezze notevoli e punteggiano le cartoline delle coste vacanziere.

A070 - Agropyron junceum (L.)P.Beauv. - Gramigna delle spiagge

Tipica erba delle dune, partecipa a quel pool di essenze che sono indispensabili per una ricostituzione e protezione delle dune litoranee.

A240 - Allium roseum - Aglio rosa

Ai bordi delle strade fiorisce a lungo in primavera.

A080 - Alnus glutinosa L. - Ontano nero

Classica pianta per il recupero delle sponde dei corsi d’acqua in consociazione con i salici.Con il suo fittissimo apparato radicale ingloba e trattiene la ghiaia delle sponde.Il legno è il più resistente alla continua immersione in acqua, Venezia è costruita su palificazioni di Ontano.

A090 - Aloe arborescens - Aloe arborea

Questa pianta si è acclimatata da un secolo nei nostri giardini dove veniva coltivata per la sua bella fioritura rosso carico e la sua resistenza alla siccità. È recente l’uso medicamentoso che si fa della gelatina interna delle sue foglie sia come cicatrizzante che in miscela con miele ed alcool, per uso interno (miscela di padre Zago)

A100 - Ammophila littoralis, Beauv. - (Sparto pungente )

I suoi densi cespi sono i primi a frenare lo spostamento delle sabbie sotto l'azione dei venti e la sua capacità di sopportare l'insabbiamento è caratteristica. Specie pioniera per eccellenza è un punto di forza nel consolidamento delle prime dune costiere.

A110 - Ampelodesmos mauritanicus, (Poir.) T. Durand & Schinz - (Tagliamani)

Singolare ciuffo compatto di foglie assurgenti con gli steli dei fiori che svettano al centro, si insedia prepotentemente sulle pendici scoscese delle colline calcaree creando un panorama singolare. E’ una pianta pioniera.
pagina: 1 | 2