Flora mediterranea

Queste piante sono presenti in tutto il bacino del Mediterraneo, per nostra comodità vi annoveriamo tutte le specie comunemente coltivate e spontanee ora presenti, perciò nelle schede descrittive specifichiamo la reale origine di crescita spontanea.
piante : 215
pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22

P120 - Pinus halepensis - Pino d’Aleppo

Delle specie di pinus presenti da noi, questa è la specie che sopporta le condizioni più avverse, non solo di salinità dell'aria e del substrato, ma anche di ventosità, siccità e competizione con le altre essenze. Contorto o svettante è tipico delle coste sabbiose o rocciose dove sia intervenuta la mano dell'uomo. Lo si ritrova comuque anche nell'interno dove le condizioni siano di alta salinità o in presenze notevoli di calcare attivo. Alcune sue subspecie sono più resistenti ai freddi ( Brutia).

P130 - Pinus pinaster - Pino marittimo

Ultimo arrivo fra i Pinus, non ha mostrato in Sardegna grande adattabilità legata soprattutto alla sua preferenza per climi più freddi, la sua presenza è spesso legata alla denominazione di Pino marittimo, ma specialmente nelle aree più calde è da preferirgli il pino d'Aleppo.

P140 - Pinus pinea - Pino domestico, pino da pinoli

Il PINO , è senza dubbio il più bello e utile dei pini mediterranei, anche con la sua maggiore sensibilità ai venti salati mantiene la supremazia se appena ci si allontana dalla prima linea costiera.

P150 - Pistacia lentiscus - Lentisco

Cespuglio che rappresenta il terzo pilastro della tetrade onnipresente nella macchia bassa in Sardegna( Olea sylv., Phillyrea, Cistus , Pistacia l). Robusto, resistente alle patologie per buona variabilità genetica, molto pollonante per un pronto ricaccio dopo gli incendi.

P160 - Pistacia terebintus - Terebinto

P170 - Polygonum maritimum - Poligono marittimo

Da strisciante a cespuglio, singolare anche per i diversi aspetti che assume a seconda degli ambienti in cui vive: sulle sabbie si stende come una tappezzante con i rami ben distinti e gli internodi lunghi; sulle coste rocciose e battute dai venti si raccoglie in bassi cuscini accartocciando le foglie fino ad assumere l’aspetto di una crassulacea

P180 - Polygonum scoparium - Poligono scopario

Con i suoi fitti rami verdi articolati e privi di foglie si fa notare per la sua lunga fioritura quando si copre di piccoli fiori bianchi. Si può considerare, per la sua grande adattabilità, una pianta pioniera.

P190 - Populus alba - Pioppo bianco, gattice,

Grandi alberi spoglianti rappresentano la presenza produttiva degli argini dei fiumi con più ampio spazio golenale. Quasi endemico il Populus canescens.

P200 - Populus nigra - Pioppo nero

P230 - Prunus avium - Ciliegio selvatico

pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22